Sassuolo-Parma, tutto sulla 24^ di Serie A

tutto su sassuolo-parma

Sassuolo-Parma è la gara in programma per la 24^ giornata del Campionato di Serie A, si giocherà alle ore 15.00 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Sfida da metà classifica con due squadre che si distaccano di soli 3 punti (32 i ducali, 29 i neroverdi). La partita sarà trasmessa in esclusiva su DAZN per tutti gli abbonati alla Pay tv, sarà possibile seguire Sassuolo-Parma in diretta testuale anche sui vari club channel o sulle APP come quella della Gazzetta o l’App di Eurosport.

I precedenti tra Sassuolo e Parma

Il Parma conta il doppio dei successi del Sassuolo nei sette precedenti tra le due squadre in Serie A: quattro per i crociati (inclusa la gara d’andata), due per i neroverdi (1N).
Il Sassuolo non ha segnato nelle ultime due sfide contro il Parma di campionato, solo contro Inter (nel 2014) e Napoli (nel 2015) ha infilato una striscia di tre match consecutivi senza reti in Serie A.
Il Parma ha vinto solo due degli ultimi 14 derby emiliano-romagnoli in Serie A (4N, 8P), entrambi questi successi sono però arrivati contro il Sassuolo.
Dall’altra parte, il Sassuolo ha vinto gli ultimi due derby emiliano-romagnoli in campionato, solo una volta ha ottenuto almeno tre successi consecutivi in Serie A: nel novembre 2015 (quattro in quel caso).
Perfetto equilibrio nei tre precedenti tra Sassuolo e Parma al Mapei Stadium in Serie A: un successo per parte e un pareggio.

L’ultima vittoria del Sassuolo contro il Parma risale alla stagione 2014-15, quando si impose per 4-1 al Mapei Stadium grazie ad una doppietta di Nicola Sansone e alle reti di Domenico Berardi e Simone Missiroli. Ecco gli highlights di quella partita:

Le probabili formazioni di Sassuolo-Parma

Traore è alle prese con un problema alla caviglia e Djuricic partirà titolare sulla trequarti. In mediana conferma per Obiang: Magnanelli verso la panchina. Difesa diretta da Ferrari.

Gervinho ha chiesto scusa ed è tornato tra i convocati. Visto il probabile nuovo stop di Kulusevski, l’ivoriano dovrebbe tornare titolare accanto a Caprari e Cornelius. Kurtic non al meglio, ma convocato. In porta ballottaggio tra Colombi e il nuovo arrivato Radu.

SASSUOLO: Consigli; Toljan, Romagna, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang; Boga, Berardi, Defrel; Caputo. All. De Zerbi

A disposizione: Pegolo, Turati, Marlon, Rogerio, Peluso, Muldur, Magnani, Magnanelli, Djuricic, Bourabia, Raspadori, Haraslin.
Indisponibili: Chiriches, Russo, Traorè, Tripaldelli

Ballottaggi: Romagna-Magnani (55%-45%); Kyriakopoulos-Rogerio (55%-45%); Defrel-Djuricic (60%-40%)

PARMA: Colombi; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Brugman, Hernani Jr, Kurtic; Siligardi, Cornelius, Caprari. All. D’Aversa
A disposizione: Corvi, Radu, Dermaku, Laurini, Pezzella, Regini, Grassi, Gervinho, Caprari, Karamoh, Sprocati.
Indisponibili: Barillà, Inglese, Kucka, Kulusevski, Scozzarella, Sepe

Le dichiarazioni degli allenatori

De Zerbi: “Non credo che mancheremo l’appuntamento domani. Stiamo bene, ci alleniamo bene, non sbagliamo un allenamento. La partita di domani è insidiosa. Incontrare il Parma è difficile per tutti. Ognuno gioca con le proprie armi ma penso che siamo sulla strada giusta che porta a diventare una squadra vera. Magari cadremo ancora in futuro ma sotto il punto di vista dei risultati perché è da parecchio tempo che c’è lo spirito, umiltà di preparare le partite e non sono preoccupato, se non preoccupato in generale della partita. Lo abbiamo sempre messo. Qualche volta siamo stati meno attenti, lucidi, superficiali e dopo le paghi a caro prezzo. Da quando ci sono io abbiamo sempre cercato di fare la partita, magari giocata male ma lo spirito era quello di cercare di farla la partita. Non sempre siamo stati attenti e non sempre siamo stati con la testa giusta, la squadra è giovane e può avere alternanza di concentrazione, il Parma non sbaglia le partite ma ha caratteristiche diverse“. fonte: TMW

D’Aversa: “Alla ripresa degli allenamenti abbiamo parlato delle situazioni che noi dobbiamo migliorare e che ci hanno portato a non fare risultato contro la Lazio: sul gol si poteva fare molto meglio, su alcune situazioni potevamo essere più determinati e precisi nel concretizzare, ma faccio fatica a rimproverare qualcosa ad esempio a un Gagliolo che ha giocato con un’infrazione alla costola e può avere sbagliato qualcosa nella precisione. A questi ragazzi non posso rimproverare nulla, io allenatore lavoro dove posso migliorare; sugli arbitri ci sono persone competenti, c’è il designatore Rizzoli che è molto preparato, non siamo noi a dover dare giudizi sugli arbitri. Quello che mi preme sottolineare è nonostante tutto quello che è successo non ci sono stati strascichi, i giocatori non hanno preso ammonizioni e quant’altro per protesta e questo è un aspetto non casuale, abbiamo una figura molto importante come Riccardo Pinzani e ci tengo a sottolinearlo ma questo è anche il frutto di uno spessore umano che ho a disposizione: il fatto che il Capitano si rivolga in maniera molto educata è perchè tutti i giorni al campo martelliamo su questo punto, se quando c’è un episodio dubbio i miei giocatori non vanno a protestare è perchè quando facciamo le riunioni le indicazioni sono quelle di mandare solo il Capitano a parlare. Da questo punto di vista sono orgoglioso e voglio che la mia squadra continui a comportarsi così, gli errori possono capitare pro e contro, noi siamo abituati a lavorare su noi stessi. Andare in sala stampa e sentire dei dubbi su degli episodi o riportare degli episodi che non esistono a proprio favore perchè la settimana dopo c’è un’altra partita non fa parte del nostro costume. Io quello che ho fatto l’ho fatto perchè ho provato molto fastidio. Inzaghi è un mio carissimo amico e se parla di un eventuale circostanza prima dell’episodio su Correa non lo posso accettare; lungi da me l’idea di fare polemica, di alzare la voce, criticare o giudicare l’operato degli altri, ma non ci possono essere dubbi su alcuni episodi”. fonte: Parma Calcio

Sassuolo-Parma, focus giocatori | Opta Facts

Francesco Caputo (11 centri) è il secondo giocatore del Sassuolo capace di arrivare in doppia cifra di gol nelle prime 23 gare stagionali di Serie A, dopo Domenico Berardi nel primo campionato dei neroverdi in prima divisione (2013/14). Tra i marcatori italiani, Francesco Caputo è il terzo ad aver segnato più gol (27) nelle ultime due stagioni di Serie A, dopo Ciro Immobile (40) e Fabio Quagliarella (33). Tutte le quattro doppiette messe a segno da Francesco Caputo in Serie A sono state realizzate in casa; tre di queste con la maglia del Sassuolo. Tutte le 28 reti di Caputo in Serie A sono state messe a segno all’interno dell’area di rigore (inclusa quella contro il Parma lo scorso marzo): tra i giocatori attualmente nel massimo campionato che hanno segnato solo dall’interno dell’area, solo Gervinho (32 su 32) ne conta di più.

Sarà la gara numero 200 per Andrea Consigli in Serie A con la maglia del Sassuolo, il calciatore sarà premiato ad inizio gara.

Jeremie Boga ha completato ben 97 dribbling in questa Serie A (almeno 32 in più di qualsiasi altro), nei top-5 campionati europei in corso solo Adama Traoré, Wilfried Zaha e Lionel Messi ne vantano di più.

Domenico Berardi potrebbe raggiungere la doppia cifra di gol in una stagione di Serie A per la prima volta dal 2014/15: contro il Parma ha realizzato la sua prima rete nella competizione, nell’ottobre 2013 su calcio di rigore.

Gregoire Defrel ha esordito in Serie A con la maglia del Parma nel maggio 2011 contro il Cagliari. L’attaccante francese ha realizzato un gol contro i Ducali nel massimo campionato, lo scorso maggio.

Il Parma è l’unica squadra contro cui Federico Peluso ha segnato più di un gol in Serie A (due per lui) – inclusa la prima rete nel massimo campionato (ottobre 2009 con la maglia dell’Atalanta).

Otto gol per Andreas Cornelius in questa Serie A, miglior bottino per un danese in un singolo campionato da Jon Dahl Tomasson nel 2003/04 (12) – l’attaccante del Parma ha trovato contro il Sassuolo, nel settembre 2017, la sua prima marcatura nel massimo campionato italiano.

Kulusevski ha servito sette assist in questo campionato, l’ultimo giocatore del Parma ad aver registrato più passaggi vincenti in una singola stagione di Seire A è stato Sebastian Giovinco nel 2011/12 (11). Dejan Kulusevski (12, cinque gol + sette assist) e Jadon Sancho (25) sono gli unici due giocatori nati negli anni 2000 ad aver preso parte attiva ad almeno 10 reti nei Top-5 campionati europei in questa stagione.

Jasmin Kurtic ha collezionato 18 presenze in Serie A con la maglia del Sassuolo tra agosto 2013 e gennaio 2014 fornendo quattro assist, solo nello scorso campionato ha servito più assist (cinque) in una singola stagione.

La prima rete di Bruno Alves con la maglia del Parma in Serie A è stata messa a segno contro il Sassuolo nel novembre 2018.

Riccardo Gagliolo ha realizzato il suo primo gol in Serie A proprio contro il Sassuolo, nell’aprile 2016 con la maglia del Carpi. Il difensore classe’90 ha già segnato due reti nel campionato in corso,
entrambe contro l’Udinese.

Avatar
About TuttoSassuoloCalcio 494 Articles
Tutto sul Sassuolo Calcio, notizie e curiosità inerenti il mondo neroverde raccolte tutte in un unico sito. TuttoSassuoloCalcio.it vuole essere il punto di riferimento di tutti i tifosi e simpatizzanti del Sasol.