Mapei Football Center tutte le info sulla casa del Sassuolo

Il Mapei Football Center, 45.000 mq di centro sportivo, nasce grazie ad una convenzione tra il Sassuolo Calcio e il Comune di Sassuolo, in virtù di una concessione di durata quarantennale di un’area di proprietà comunale in località Cà Marta, finalizzata alla realizzazione e gestione di un piano di promozione sportiva.

Il centro sportivo neroverde è un altro passo importante nel percorso di crescita del Club. Dopo uno stadio di proprietà, vero fiore all’occhiello per la società, che oltre ai 6 campionati di Serie A del Sassuolo Calcio ha ospitato la Finale di Champions League Femminile, la Nazionale Italiana e l’Europeo U21, il Sassuolo Calcio ha la sua nuova casa: un centro sportivo all’avanguardia.

Grazie alla sinergia con Mapei, il Sassuolo Calcio ha realizzato una struttura con 6 campi da gioco, di cui uno con tribuna coperta, che vedranno convivere gli allenamenti della Prima Squadra e del Settore Giovanile, un edificio principale e due edifici minori di servizio. L’edificio principale si dispone tra due campi da calcio e ne prende la misura: al piano terra le funzioni pubbliche e la prima squadra, al piano primo le squadre giovanili e al piano secondo gli uffici della società. Nella costruzione di tutto il centro sportivo, ad opera di Colombo Costruzioni e su progetto di Onsitestudio, sono stati impiegati i più innovativi prodotti, soluzioni e sistemi costruttivi e l’assistenza tecnica qualificata del Gruppo Mapei.

Mapei Football Center: i numeri

35.300 MQ: Superficie del nuovo impianto sportivo
45.000 MQ: Superficie totale di tutto l’impianto sportivo (inclusi due campi esistenti)
6.000 MQ di edificio, di cui:
 1739 MQ Piano interrato
 1786 MQ Piano terreno
 1520 MQ Piano primo
 1052 MQ Piano secondo
45 Posti auto
80 Posti Sala Stampa
8 Spogliatoi
56 Docce
2 Palestre
2 Fisioterapie
2 Locali Medici
2 Vasche Crioterapia
1 Piscina Fisioterapica
440 MQ Uffici
70 ML Portico
430 MQ Magazzini
6 Campi Da Gioco (3 nuovi in erba, 1 nuovo in sintetico, 1 esistente in sintetico riqualificato, 1 esistente in erba)
170 Posti A Sedere In Tribuna
70 MQ Sala Ristoro Tribuna
50 Nuovi Alberi
300 ML Nuove Siepi

CAPIENZA MASSIMA
135 Atleti
34 Tecnici e Staff
8 Fisioterapisti e Medici
50 Postazioni Uffici
10 Manutentori

Mapei Football Center: il progetto

Mapei Football Center

Mapei Football Center: Progetto e paesaggio

Il progetto fonda le sue premesse nel rapporto con il paesaggio agricolo aperto e pianeggiante, inserendo nel contesto l’edificio come un grande elemento orientato, come un decumano nella stessa direzione della centuriazione, dei campi agricoli ed ora dei campi sportivi. L’edificio principale si allunga tra i campi da calcio prendendone le dimensioni e rappresentando un bordo costruito e solido analogo a quello delle tribune degli stadi oppure di una balconata urbana come nelle prime immagini di calcio storico.

L’edificio si situa direttamente sul suolo senza mediazioni, esprimendo una relazione spaziale diretta con il contesto circostante, testimonianza del retaggio tipologico delle antiche barchesse, adagiate senza elementi di transizione sul suolo della campagna emiliana. Al contrario dei tipi basati sull’aggregazione di elementi come blocchi funzionali come nelle espansioni urbane più recenti, il progetto del Mapei football Center si distingue per un attitudine più sintetica: un unico edificio. Il volume si articola tipologicamente disponendo in verticale su tre piani il programma funzionale in una sequenza ordinata e morfologicamente significativa (prima squadra, giovanili, tecnici e dirigenti).

L’intento e’ anche quello di consumare meno suolo possibile in controtendenza rispetto al contemporaneo uso del paesaggio, disponendo il suo programma funzionale in verticale. L’edificio con una dimensione analoga a quella dei campi da gioco, costituisce una presenza calma, visibile da grande distanza, landmark riconoscibile e paesaggistico, dando continuità alla memoria storica del sistema orizzontale dell’ambiente agricolo, attraverso un nuovo significato.

L’edificio entra in relazione con il paesaggio con la sua scala controllata (un’altezza di 12 metri circa) rappresentando perciò uno sfondo discreto alle alberature (i pioppi cipressini avranno la stessa altezza) e lasciando la prospettiva libera dall’edificio verso il canale di Modena e l’orizzonte lontano. L’edificio trova un’eco nell’immagine del fotografo Luigi Ghirri, Cittanova, 1984 per la sua espressione dell’ambigua e speciale monumentalità di piccole facciate di edifici civili o religiosi isolati e disposti nell’orizzontalita’ del paesaggio della via Emilia.La facciata Nord è quella principale, dove è posizionato l’ingresso. La facciata è curva per ricevere la luce del sole verso est e ovest, è concava
per accogliere le persone e i flussi che arrivano sia dai lati che di fronte. Una panca lungo tutta la curva della facciata definisce una piccola piazzetta con una grande quercia.

Mapei Football Center: Tipo e forma

Il progetto associa l’edificio principale del nuovo centro sportivo all’immagine di un’architettura antica all’interno di un paesaggio nuovo. Intendiamo con questo la capacità dell‘architettura antica di mettersi in relazione sintetica con il paesaggio, per le relazioni che è capace di instaurare con la dimensione e la scala dello spazio circostante e per la presenza fisica della costruzione. Il riferimento tipologico è agli elementi in linea, fondati sulla ripetizione di strutture in mattoni delle grandi architetture agricole di servizio, come le barchesse oppure le antiche fabbriche di ceramiche di questa zona oppure ai tipi degli edifici sportivi dell’antichità greca e romana che si disponevano longitudinalmente sul bordo dei campi.

Nella forma autonoma sono contenuti caratteri legati ad una singolare monumentalità, come espressione del tono necessario ad un edificio con ruolo pubblico ed anche dell’atmosfera in qualche modo attesa per la sede di una società calcistica, proprio in Italia.

Mapei Football Center: Assolutezza e sintesi

L’edificio è in qualche modo assoluto nel definire la propria forma, come il limite tra due campi identici e con la dimensione stessa dello spazio di gioco. La sezione scalonata è il risultato dell’assolutezza della forma in relazione con la visuale identica e continua dei campi da ogni punto dell’edificio. L’edificio risulta estremamente sintetico nell’essere definito dalla ripetizione regolare e longitudinale di una sezione unica e simmetrica, presentando dei prospetti pressochè identici su entrambi i lati.

I prospetti sottolineano il tema dell’espressione dell’edificio come prettamente strutturale e legato alla scansione delle sue dimensioni e non come tema compositivo-figurativo. I lati corti sono profondamente diversi: quello a sud è la pura espressione della fine dello sviluppo della sezione tipo, mentre quello verso Nord, che
rappresenta l’ingresso principale, è leggermente concavo e presenta una superficie in laterizi a corsi sfalsati con un portale ed una panca in cemento prefabbricato.

Mapei Football Center: Durata

Il progetto, usando forme e tipologie dell’architettura storica (le barchesse, i porticati, gli arretramenti, l’uso della simmetria, i mattoni, le proporzioni, i dettagli delle facciate) cerca di tornare a guardare il presente come parte integrante di una tradizione e di una ricerca collettiva. L’ edificio attraverso le proprie forme distese e il colore delle facciate in laterizi grigio scuro, si propone di essere una presenza quieta, producendo, con i propri caratteri e materiali, un senso di sospensione del tempo, cercando di trasmettere al paesaggio nuovo i caratteri dell’architettura storica e di raggiungere perciò la qualità della durata.

Ordini e trasparenza

Da lontano l’edificio si riconosce come un unico elemento dello stesso materiale (laterizi di colore grigio scuro) che si dispone basso sul terreno e sull’orizzonte dei campi, e in cui si evidenziano le altezze diverse dei piani che configurano tre ordini diversi, la scansione regolare delle strutture e la loro dimensione che si riduce verso l’alto, gli spessori diversi della facciata, i serramenti invece tutti uguali, lo definiscono come un unico organismo.

Le strutture dei muri nel rastremarsi verso l’alto raccontano la gravita’ dell’edificio e insieme producono un gradiente di trasparenza che varia a seconda del programma funzionale: al piano terra piu’ opaco per mantenere la discrezione sugli spazi della prima squadra e invece estremamente trasparente al piano secondo dove gli uffici sono cosi’ vicino alle facciate che possono osservare i campi da entrambi i lati.

Il progetto trasmette i caratteri degli edifici storici, creando un edificio insieme solido e articolato, con un immagine elegante e sobria, che non diventi obsoleta nel volgere di poco tempo. Si propone una facciata “corporea” caratterizzata da una trasparenza limitata e controllata rispetto agli orientamenti principali est-ovest ed uno spessore che permette di gestire ombre e luci come fanno gli edifici storici.

Mapei Football Center: Sobrietà

Il progetto dell’interno prevede un insieme di materiali che, non richiedendo ulteriori finiture, rappresentano, con la loro matericità, il tono e l’atmosfera sobria ma articolata, “spartana” e sofisticata, di spazi come quelli richiesti da questi tipi di programma. Le strutture orizzontali e verticali in CA sono lasciate a vista, come i solai prefabbricati tipo Predalles.

I tamponamenti interni delle pareti perimetrali e i corridoi di distribuzione principale sono in blocchetti di calcestruzzo cellulare di colore bianco con due finiture: ruvida e levigata (fino a 140 cm d’altezza) lasciati a vista per garantire la durevolezza della pulizia e la garanzia di assenza di manutenzioni necessarie negli spazi di grande percorrenza e affollamento.

I pavimenti sono in resina colorata per gli spazi di distribuzione, gli spogliatoi, le fisioterapie, mentre sono in gomma per le palestre, in legno per gli spazi ad ufficio, in ceramica per le zone di servizio e locali tecnici. Le pareti delle zone di servizio sono rivestite in ceramica fino all’altezza di cm. 200, mentre per gli altri spazi sono tinteggiate, a parte le zone di distribuzione e le pareti confinanti con l’esterno che sono in blocchetti di cemento a vista. I colori dell’edificio sono quelli dei suoi materiali.

Mapei Football Center: Programma funzionale

Il programma funzionale dell’edificio principale viene suddiviso nei tre piani fuori terra, facendo corrispondere alla dimensione di ciascun piano le diverse articolazioni dell’organizzazione della società sportiva, in sintesi:

  • PT: ingresso con spazio espositivo, piccolo auditorium, prima squadra, accesso al campo ed esterni.
  • P1: squadre giovanili
  • P2: uffici e sale riunione

Gli spazi della prima squadra contengono: fisioterapia, sala laser, ufficio e spogliatoio allenatore, ufficio e spogliatoi altri tecnici, sala relax con spazio integratori, spogliatoio, servizi igienici, spazio docce, vasca d’acqua, uscita al campo, palestra fisioterapia, palestra. Gli spazi delle squadre giovanili contengono: fisioterapia, sala laser, ufficio e spogliatoio tecnici, spogliatoio, servizi igienici comuni, docce, vasca d’acqua, uscita al campo da scala dedicata, palestra, uffici gestionali settore giovanile. Nell’interrato (sviluppato su di un unico livello) sono situati i servizi igienici per i visitatori del Centro sportivo, gli spogliatoi per squadre ospiti e uso pubblico per esterni, i locali tecnici, i magazzini dell’attività sportiva, una vasca speciale per la fisioterapia (senza permanenza di persone).

L’edificio delle tribuna ha gradonate in prefabbricati in CA con posti per massimo 170 spettatori con copertura, con affaccio sul campo in erba artificiale e con orientamento ottimale per la visibilità essendo gli spettatori orientati verso est.
Nello spazio sottotribuna sono ricavati gli spazi per deposito attrezzature, servizi igienici ed uno spazio ristoro al coperto dotato di distributori automatici.
Non sono mai previste separazioni dal campo di gioco mediante recinzioni per il pubblico poiché viene applicata la Normativa “Stadi aperti” (come gia’ applicata al Mapei Stadium) incoraggiata da LND che prevede la presenza di stewards durante le manifestazioni sportive.

fonte: Sassuolo Calcio – Onsitestudio

Avatar
About TuttoSassuoloCalcio 464 Articles
Tutto sul Sassuolo Calcio, notizie e curiosità inerenti il mondo neroverde raccolte tutte in un unico sito. TuttoSassuoloCalcio.it vuole essere il punto di riferimento di tutti i tifosi e simpatizzanti del Sasol.